[04/07/13]

LA STABILE ORGANIZZAZIONE DELLE IMPRESE INDUSTRIALI E COMMERCIALI

di AA. VV. tra cui Sergio Sirabella, IPSOA (2013)

La stabile organizzazione è un fenomeno che riveste un grande interesse, sia da parte della dottrina oltre che dalle Amministrazioni fiscali, spesso alla ricerca di elementi che portino ad individuare nuove basi imponibili “occultate” nell’ambito delle loro giurisdizioni.

In primo piano la stabile organizzazione all’estero di imprese residenti in Italia che rappresenta, nel sistema attuale, l’unica possibilità di recepire immediatamente nel nostro paese le perdite conseguite all’estero attraverso questa forma di investimento.

Altro punto importante relativo all’applicazione delle direttive comunitarie: la stabile organizzazione in Italia di imprese UE come beneficiaria dei redditi che ha assunto pieno titolo di “soggetto” cui si applicano le direttive.

Particolare rilievo assumono anche la “nascita” e la “morte” di una stabile organizzazione in Italia o all’estero per effetto dioperazioni straordinarie transfrontaliere, in parte regolate da norme europee ed in parte da norme interne italiane.

Lo stesso vale per il trasferimento di sede di una società dall’Italia all’estero o viceversa.



Indietro