[06/05/20]

App "Immuni", per l’ok trasparenza informativa e privacy da garantire

a cura di Fabio Nardoni

Pubblicato su Il Sole 24 Ore - Norme e Tributi Diritto, del 6 maggio 2020

* * *

Nell’articolo 6 del Dl dello scorso 28 aprile tutte le indicazioni da rispettare, dall’anonimizzazione all'esclusione della geolocalizzazione degli utenti

Il “Sistema di allerta Covid-19”, noto come App “Immuni”, è stato regolamentato, con particolare attenzione ai profili privacy, nel Dl dello scorso 30 aprile in materia di giustizia (Dl 28 del 30 aprile 2020 “Misure urgenti per la funzionalità dei sistemi di intercettazioni di conversazioni e comunicazioni, ulteriori misure urgenti in materia di ordinamento penitenziario, nonché disposizioni integrative e di coordinamento in materia di giustizia civile, amministrativa e contabile e misure urgenti per l'introduzione del sistema di allerta Covid-19”).

Nell'articolo 6 del Dl sono state, infatti, disposte specifiche «misure urgenti per l'introduzione del sistema di allerta Covid-19» basato su una App per smartphone, che potrà essere scaricata su base esclusivamente volontaria e che opererà su una piattaforma unica nazionale (di titolarità pubblica e realizzata solo con infrastrutture localizzate sul territorio nazionale).
 

Continua la lettura



Indietro