[08/05/20]

Conciliazione a distanza con incognita finale

a cura di Laura Ambrosi e Antonio Iorio

Pubblicato su Il Sole 24 Ore - Norme e Tributi, Norme e Tributi Plus, dell'8 maggio 2020

* * *

Esito dell’accordo a rischio per il rifiuto di alcuni uffici di sottoscrivere l’ adesione

Procedure a distanza per le adesioni, per le conciliazioni e, più in generale, per qualsiasi altro procedimento tributario che richiede la partecipazione o l’intesa con il contribuente.

A chiarirlo è la circolare 11/2020 dell’agenzia delle Entrate (si veda il Sole 24 Ore di ieri) la quale, richiamando le indicazioni già fornite per i procedimenti di adesione a distanza, contenute nella circolare 6/2020, ha precisato che tali misure possono essere adattate a qualsiasi altro procedimento tributario che richieda la partecipazione o l’intesa con il contribuente (tra questi la conciliazione).

Il precedente documento di prassi ha previsto lo svolgimento del contraddittorio attraverso telefonate o videochiamate con sottoscrizione digitale del verbale, dopo esser stato condiviso via mail.

La decisione dell’Agenzia è stata accolta favorevolmente non solo dai contribuenti e dai loro difensori, ma anche da diversi uffici, che si sono subito attivati per concludere le adesioni a distanza. Tuttavia, a pochi giorni della scadenza del periodo di sospensione, alcuni uffici locali hanno escluso la possibilità di sottoscrivere a distanza l’atto di adesione a conclusione del relativo procedimento, rischiando, così, di compromettere il buon esito dell’eventuale accordo.

(...)

Il Sole 24 Ore – Norme e Tributi  08 05 2020
Norme e Tributi Plus 08 05 2020



Indietro