[22/06/20]

La recidiva scatta se i precedenti sono definitivi

a cura di Laura Ambrosi

Pubblicato su Il Sole 24 Ore - Norme e Tributi, Norme e Tributi Plus, del 19 giugno 2020

* * *

Per le sanzioni tributarie l’incremento per la recidiva è possibile solo se le violazioni dei tre anni precedenti sono state definitivamente accertate. Ad affermare questo importante principio è la Cassazione con la sentenza n. 11831 depositata ieri. La vicenda trae origine da un accertamento Ici con il quale il Comune oltre alle imposte, aveva irrogato sanzioni considerando l’incremento previsto per la recidiva.

Infatti, l’articolo 7, comma 3, del Dlgs 472/97 prevede che la sanzione sia aumentata fino alla metà nei confronti di chi, nei tre anni precedenti, sia incorso in altra violazione della stessa indole non definita (ai sensi degli articoli 13, 16 e 17) o in dipendenza di adesione all’accertamento di mediazione e di conciliazione. Sono considerate della stessa indole le violazioni delle stesse disposizioni e quelle di disposizioni diverse che, per la natura dei fatti che le costituiscono e dei motivi che le determinano o per le modalità dell’azione, presentano profili di sostanziale identità.

(...)

Il Sole 24 Ore – Norme e Tributi  19 06 2020
Norme e Tributi Plus 19 06 2020



Indietro