[09/07/20]

Società estinte e controlli, legittimi cinque anni in più

a cura di Laura Ambrosi e Antonio Iorio

Pubblicato su Il Sole 24 Ore - Norme e Tributi, Norme e Tributi Plus, del 9 luglio 2020

* * *

È legittima la norma sulla durata quinquennale delle società dopo la cancellazione dal registro imprese: la Consulta, con la sentenza 142 depositata ieri, ha escluso l'incostituzionalità della nuova disposizione anche se pone l'amministrazione finanziaria in una posizione di vantaggio rispetto ai creditori ordinari

La Ctp di Benevento ha sollevato la questione di illegittimità costituzionale dell'articolo 28 del decreto legislativo 175 del 2014. Tale norma ha disposto che ai soli fini della validità e dell'efficacia degli atti di liquidazione, accertamento, contenzioso e riscossione dei tributi e contributi, sanzioni e interessi, l'estinzione della società (articolo 2495 del Codice civile) ha effetto trascorsi 5 anni dalla richiesta di cancellazione del Registro delle imprese. Il legislatore ha così differito l'efficacia dell'estinzione della società di cinque anni solo relativamente ai rapporti con l'amministrazione finanziaria, facendo rivivere un soggetto estinto.

Il Sole 24 Ore – Norme e Tributi  09 07 2020
Norme e Tributi Plus 09 07 2020



Indietro