[29/10/20]

Imposta di registro agevolata per l'acquisto di terreni agricoli destinati al rimboschimento

a cura di Orlando Lamonica

Pubblicato su Norme & Tributi Plus Diritto, de Il Sole 24 Ore, del 29 ottobre 2020

* * *

Tra le novità introdotte dalla legge di conversione del "Decreto Agosto" (legge 126/2020) il legislatore ha introdotto alcune disposizioni al fine di contenere l'inquinamento e il dissesto idrogeologico. In particolare con riferimento al profilo fiscale, in materia di imposta di registro, l'articolo 51, comma 1-ter introduce un'agevolazione fiscale per chi - fino al 31 dicembre 2020 - acquista terreni agricoli al fine di adibirli all'imboschimento.

La natura di terreno agricolo ed il trattamento fiscale
Ai sensi dell'articolo 2135 del codice civile si qualificano come terreni agricoli le aree non edificabili destinate all'esercizio di attività agricole.

Al fine di determinare la natura di area fabbricabile o non edificabile del terreno, sia ai fini Iva che ai fini dell'imposta di registro si deve fare riferimento alla definizione di cui all'articolo 36 comma 2 del Dl 223/2006, secondo la quale un'area è da considerarsi edificabile se è utilizzabile a scopo edificatorio in base allo strumento urbanistico generale adottato dal Comune, indipendentemente dall'approvazione della Regione o dall'adozione di strumenti attuativi del medesimo.

Continua la lettura



Indietro