[23/11/20]

Cancellata la seconda rata Imu per altre categorie di immobili

a cura di Beatrice Santoro

Pubblicato su Guida al Diritto, de Il Sole 24 ore, n. 47 del 28 novembre 2020

* * *

Il protrarsi dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 ha comportato l’adozione di ulteriori misure restrittive per il contenimento della pandemia, con un conseguente impatto negativo sulla maggior parte dei settori produttivi. A tal fine, il Legislatore ha varato un’ulteriore serie di provvedimenti per sostenere le fasce di contribuenti interessati, fra i quali rientra l’estensione dell’abolizione della seconda rata Imu ad altre categorie di immobili, di cui all’articolo 5 del decreto Ristori-bis in vigore dal 9 novembre 2020 (Dl 149/2020).

Questa infatti, ferme restando le disposizioni adottate con i precedenti decreti Ristori e Rilancio (Dl 137/2020 e 104/2020), non dovrà essere versata entro il 16 dicembre 2020, per gli immobili e le relative pertinenze dove si svolgono le attività di vendita al dettaglio e servizi alla persona.

Continua la lettura



Indietro