[15/11/21]

DICHIARAZIONI INTEGRATIVE "ULTRANNUALI" DA PATENT BOX:MODALITÀ DI FRUIZIONE E INCERTEZZE APPLICATIVE

a cura di Alessandro Gulisano e Nicola Saraco

Pubblicato sulla rivista IL FISCO n. 44/2021 del 22 novembre 2021

* * *

La conclusione degli accordi di ruling ascrivibili alla fruizione del c.d. Patent Box può comportare la presentazione di una o più dichiarazioni integrative “ultrannuali” a favore del contribuente. Per ogni annualità oggetto di accordo, per effetto della variazione in diminuzione riconducibile al reddito agevolabile riveniente dall’utilizzo di beni intangibili, può emergere un maggior credito (o minor debito) IRES e IRAP da indicare in dichiarazione dei redditi.

Tuttavia, tale maggior credito (minor debito), ai sensi dell’art. 2, comma 8-bis, del D.Lgs. n. 322/1998, parrebbe non essere utilizzabile immediatamente, bensì fruibile soltanto per eseguire il versamento di debiti maturati a partire dal periodo d’imposta successivo a quello in cui è stata presentata la dichiarazione integrativa. Le istruzioni ai modelli dichiarativi sembrano, però, prevedere e legittimare una condotta diversa.

Continua la lettura 



Indietro