[20/11/21]

Al via un nuovo regime che agevola i costi utili alla ricerca e allo sviluppo

a cura di Gianpaolo Mazzuferi

Pubblicato su Guida al Diritto, de Il Sole 24 ore, n. 44 del 20 novembre 2021

* * *

In data 22 ottobre 2021 è entrato in vigore il Dl 21 ottobre n. 146 (cosiddetto Dl “Fiscale”) che, all’articolo 6 dispone l’abrogazione del regime patent box, sostituito da un nuovo meccanismo opzionale che prevede una maggiorazione del 90 per cento, valevole ai fini Ires/Irap, dei costi di ricerca e sviluppo relativi ai medesimi beni immateriali.

Il regime, fruibile dai soggetti titolari di reddito di impresa, è vincolante per cinque esercizi ed è rinnovabile, comportando altresì la necessità di rinunciare per l’intera durata dello stesso alla fruizione del credito per ricerca e sviluppo in relazione ai medesimi costi.

Possono accedere al regime in parola anche i soggetti non residenti di cui all’articolo 73, comma 1, lettera d) del Tuir, purché residenti in Paesi con i quali sia in vigore un accordo per evitare la doppia imposizione e con i quali lo scambio di informazioni sia effettivo.

Continua la lettura 



Indietro